NOTA Informativa! Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policyCliccando il pulsante APPROVO, acconsenti all’uso dei cookie e la navigazione del sito.

Home

colli monferrato 2017

parata grignolino

grignolino

   

colli monferrato 2017

Moncalvo, 19 Novembre 2017 - Comunicato n° 5

A MONCALVO E’ LOTTA SUL FILO DEI SECONDI TRA BOSCA E GILARDONI

La gara si deciderà sull’ultima prova speciale
Le aspettative della vigilia non sono state tradite. La 20° Ronde Colli del Monferrato e del Moscato sta regalando moltissime emozioni ed il pubblico sta assistendo ad una delle lotte più belle della stagione.
Dopo tre prove speciali comanda la classifica provvisoria Kevin Gilardoni, che con la Fiesta WRC ha un esiguo vantaggio su Alessandro Bosca (Fiesta R5), staccato di solo 1”2. Ad osservare da vicino la coppia di testa c’è il francese Anthony Puppo, velocissimo con la Skoda Fabia R5, staccato di 8”4 e pronto a sfruttare ogni minima incertezza degli avversari per tentare il colpaccio.

Ottima anche la gara di Elwis Chentre con la Hyundai i20 R5, al momento quarto con un distacco di 16”4, seguito da Gino, che non sta trascorrendo una delle sue migliori giornate. Il driver cuneese si trova quinto a 18”7 dalla vetta, in una posizione non particolarmente consona ai suoi standard. Gagliasso (Skoda Fabia R5) occupa al momento la sesta posizione a 26”6 e precede Zippo, primo tra le due ruote motrici con la Renault Clio Super 1.6. Capelli (Fiesta R5) è ottavo e precede l’ucraino Tamrazov (Fiesta WRC), mentre Tortone chiude la top ten provvisoria con un’altra Fiesta WRC.

PS1 “I Poggi” – Km 9: Un freddo pungente e la tipica rugiada mattutina accolgono i concorrenti alla partenza della prima prova speciale, ma Bosca pensa subito a scaldare l’ambiente, piazzando un 4’38”6 che costringe Gilardoni e Puppo ad un inizio in salita. 4”6 il ritardo del ticinese, mentre il francese accusa un distacco di 5”5. Quarto tempo in prova per Chentre, a 8”9, seguito da Gagliasso a 9”6. Gino parte con molta attenzione, forse troppa, accusando un ritardo di 10”4 che gli vale il sesto tempo, proprio davanti a Zippo, che mette subito in chiaro le sue ambizioni con la piccola Clio Super 1.6. L’ottavo tempo è di Capelli, poi Chiesa e Pettenuzzo Senior.

PS2 “I Poggi” – Km 9: Gilardoni prova a fare la voce grossa, abbassando il miglior tempo a 4’35” e lasciando Puppo a 2”9. Bosca insegue in terza posizione a 3”7, seguito da Chentre a 6”1. Gino migliora leggermente ed è quinto a 6”1, davanti a Gagliasso, sesto a 9”2 ed a Pettenuzzo Jr, settimo a 13”7 e di poco davanti a papà Augustino, ottavo a 14”4. Tamrazov chiude nono a 19”8, davanti a Tortone, decimo a 20”3.

PS3 “I Poggi” – Km 9: E’ nuovamente Gilardoni il migliore ed il tempo della prova si abbassa ulteriormente: 4’31”8 il nuovo riferimento, 2”1 meglio del tempo di Bosca e 4”6 in meno del crono di Puppo, terzo. Quarto Chentre a 6”, mentre Gino si conferma quinto a 6”8. Pettenuzzo Sr. si ritira per uscita di strada, in attesa di ulteriori aggiornamenti dalla prova speciale

VM Motor Team

Via Sandro Camasio nr.8

15048 - Valenza (AL)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su:    

.