VITTORIA A CANELLI PER LA MINI COUNTRYMAN WRC DI GINO – RAVERA

podioE’ andata ad Alessandro Gino e Marco Simone Ravera la diciannovesima edizione della Ronde Colli del Monferrato e del Moscato, classica del rallismo piemontese organizzata da VM Motor Team in collaborazione con Team Cars 2006 e la Pro Loco di Canelli. I vincitori hanno dominato la manifestazione, a bordo della fida Mini Countryman WRC. Per la coppia del Gino WRC Team una giornata da incorniciare, con tre vittorie in altrettante prove speciali disputate. Non è mancata però la battaglia, culminata con un importante sorpasso, proprio negli ultimi metri di gara, per aggiudicarsi il secondo gradino del podio. L’argento è andato al giovane figlio d’arte Alessandro Pettenuzzo che, in coppia con Daniele Araspi, ha stupito tutti al volante della Ford Focus WRC targata Meteco Corse. Soli cinque secondi hanno separato Pettenuzzo dal vincitore, mentre Alessandro Bosca e Roberto Aresca, a lungo seconda forza in campo, si sono dovuti accontentare del terzo posto.

Bosca, su Ford Fiesta R5 della Eurospeed, è sembrato l’unico in grado di poter avvicinare Gino, ma qualche distrazione di troppo sull’ultima prova gli ha impedito di provarci fino alla fine. Quarta posizione finale per Enrico Tortone e “Rogeruan”, su Ford Fiesta WRC della Winners Rally Team, autori di una gara costante e consistente, mentre al quinto posto hanno terminato i vincitori del 2014 e 2015 Marco Strata ed Ylenia Garbero, su Mitsubishi Evo X R4 della Lanterna Corse Rally Team. Gara positiva per Elwis Chentre e Fulvio Florean, alla fine sesti con la Mitsubishi Lancer Evo IX N4 del New Driver’s Team e non così lontani da vetture molto più performanti. Patrick Gagliasso e Dario Beltramo, su Peugeot 207 Super 2000 della Eurospeed, si sono classificati settimi e primi tra le Super 2000, precedendo la Mitsubishi R4 di Fredrik Fassio ed Andrea Rossello (New Driver’s Team). Ottima nona posizione per Roberto Iemmola e Matteo Angiulli, primi tra le due ruote motrici con la Fiat Punto Super 1.6 della Scuderia Monferrato, mentre la decima posizione è andata alla Abarth Grande Punto Super 2000 di Franco Mastrazzo e Jodi Capitanio (New Driver’s Team).

La vittoria tra le piccole Fiat 600 partecipanti al Trofeo “600 per un sorriso” è invece andata all’equipaggio del Jolly Racing Team formato Luca Bertolozzi e Walter Ragghianti, che hanno preceduto Giovanni Bausano con Andrea Scali e Paolo De Marco con Loretta Tedesco (Speed Fire Racing).

Questi i vincitori delle altre classi: K11 Risso-Barale (Renault Clio Maxi), K10 Caruso-Fabbian (Citroen C2 – Eurospeed), A7 Careglio-Prato (Renault Clio – Eurospeed), A6 Lellopower-Bellanzon (Citroen Saxo – Destra 4), A5 Gaudio-Botto (Peugeot 106 – Scuderia Monferrato), N3 Nebiolo-Morosino (Renault Clio – Provincia Granda), N2 Bizzini-Tufarelli (Citroen Saxo – Cars For Fun), N1 Peirano-Ammendola (Peugeot 106 – Racing For Genova), N0 Faraci-Brunetti (Fiat 600 – Racing For Genova), R3C Shrank-Moncada (Renault Clio – Eurospeed), R1B Dani-Bonino (Renault Twingo – WRT), RSTB Brocchi-Rasoira (Mini – WRT), RS4 Pistone-Belotti (Peugeot 306 – VM Motor Team).

 PS 3 “Canelli” – Km 9: La direzione gara, dopo il transito degli apripista, decide di annullare la prova speciale e di far transitare tutti gli equipaggi in trasferimento. Le vetture apripista segnalano la presenza di olio sulla carreggiata in corrispondenza del fine prova e non ci sono le condizioni per far disputare il terzo passaggio in sicurezza. Per assicurare il regolare svolgimento della quarta prova speciale si opta per lo spostamento del fine prova di circa 350 metri.

 PS 4 “Canelli” – Km 8,640: La quarta ed ultima prova speciale viene quindi disputata in versione leggermente ridotta. Anche l’ultima PS finisce nelle mani di Gino, che con il tempo di 5’40”3 chiude la pratica e si aggiudica la gara. Secondo è Pettenuzzo a 2”2, seguito da Tortone a 10”4.

Presentato l’elenco iscritti, 89 vetture pronte a partire a Canelli

In foto il driver Marco Strata

E’ arrivato alla ragguardevole cifra di ottantanove equipaggi l’elenco iscritti della 19° Ronde Colli del Monferrato e del Moscato, che si svolgerà a Canelli (AT) il prossimo weekend del 12 e 13 marzo.

C’è grande soddisfazione tra i membri del comitato organizzatore, guidato dall’infaticabile Moreno Voltan. Il deus ex machina della manifestazione è soddisfatto e lascia trapelare tutto il suo entusiasmo a poche ore dal via: “Siamo davvero soddisfatti per la grande risposta degli equipaggi verso la nostra competizione, al

giorno d’oggi arrivare a questo numero di iscritti è un risultato oltre le aspettative. Con le vetture storiche al via avremmo certamente superato le 100 auto, ma purtroppo le nuove normative non lo permettono”.

Scorrendo le prime righe dell’elenco salta agli occhi la presenza di numerose top car, che saranno portate in gara da altrettanti top driver.

Formulare un pronostico non è mai stato così difficile, con almeno otto protagonisti pronti a darsi battaglia per il podio assoluto.

Il numero uno sarà in bella mostra sulle portiere della Ford Fiesta R5 degli idoli di casa Alessandro Bosca e Roberto Aresca, seguiti dalla Mitsubishi N4 di Elwis Chentre e Fulvio Florean, che precederà un terzetto di WRC.

Con le auto della massima serie saranno al via Alessandro Gino (Mini Countryman), Enrico Tortone (Ford Fiesta) ed il figlio d’arte Alessandro Pettenuzzo (Ford Focus).

Ben cinque i partecipanti in classe Super 2000, con un poker di Peugeot 207 (Gagliasso, Ronzano, Grasso e “Iceman”, seguite dalla Abarth Grande Punto di Mastrazzo.

Riflettori puntati sulla classe R4, monopolizzata dalla presenza delle Mitsubishi Lancer e che vedrà al via il vincitore delle ultime due edizioni, il ligure Marco Strata. Il trionfatore del 2014 e 2015 se la dovrà vedere con la concorrenza di Massimo Brega e di Fredrik Fassio, mentre la Renault Clio K11 di Risso e le Super 1600 di Iemmola (Fiat Punto) e Tanzi (Renault Clio) chiuderanno la lunga lista delle top car.

A completare il ricco elenco iscritti si contano otto R3, tre A7, sei N3, una K10, sei A6, una R1T, una RSTB, una RS4, otto A5, ben quattordici N2, una R1B, quattro N1, una N0, una RS e la numerosa pattuglia delle A0, composta da ben diciassette vetture.

Le piccole di casa fiat saranno protagoniste del Trofeo “600 per un sorriso”, iniziativa benefica con tanto di raccolta fondi, che da diverse stagioni anima la gara di Canelli. Un esempio encomiabile di come lo sport possa aiutare concretamente le associazioni che operano nel sociale e nell’assistenza dei malati.  

Appuntamento dunque per sabato 12 marzo, con le verifiche sportive e tecniche a partire dalle ore 11; lo Shakedown si svolgerà dalle 13:30 alle 17 ed il pubblico potrà già vedere le vetture in azione.

La gara sarà seguita, come di consueto, dalla Diretta Rally di Radio Vallebelbo, uno degli appuntamenti più attesi sull’FM piemontese.La gara scatterà alle 8.31 di domenica 13 marzo ed i concorrenti percorreranno per quattro volte la prova speciale “Canelli”, che misura nove chilometri. La cittadina astigiana ospiterà tutte le fasi salienti, compresi riordino e parco assistenza e celebrerà il vincitore sul palco di Piazz Cavour, con l’arrivo del primo concorrente previsto alle 16:45.

Stefano Bertuccioli

Rally & Solidarietà, il connubio meraviglioso tra la Vm Motor Team e tre ragazzi piemontesi

12665902_10208483806514576_1769188739_n

Nelle colline più spettacolari del Piemonte, il dodici e tredici marzo, andrà in scena la diciannovesima edizione della Ronde ‘Colli del Monferrato e del Moscato’.

Anche quest’anno l’ammiraglia della Vm Motor Team è pronta a garantire una competizione motoristica ad alti livelli e proprio Moreno Voltan, patron del comitato organizzatore, si è detto soddisfatto di come stanno rispondendo piloti e appassionati nei confronti della gara che ormai è diventata una pietra miliare del territorio.

A fare da quartiere generale della manifestazione, ancora una volta, sarà Canelli, comune di 10.640 abitati che insieme a Nizza Monferrato è il secondo centro più importante della provincia di Asti. Sia come realtà produttiva e culturale che per numero di abitanti dopo il capoluogo.

Una manifestazione che va oltre al ‘simbolo’ motoristico; da ormai cinque anni tre volti conosciuti nel ‘mondo’ dei rally: Roberto Aresca, Mattia Casarone e Fabio Grimaldi portano avanti un’iniziativa dagli altissimi valori umani. Anche per quest’edizione il rally si trova ad ospitare al suo interno un’ulteriore sfida che vedrà tanti rallyman darsi battaglia sul filo dei secondi e sullo stesso modello di rallycar, la Fiat 600.

Il ‘Trofeo 600 per un Sorriso’ è l’iniziativa benefica che vede questi tre ragazzi piemontesi devolvere il ricavato alle associazioni di volontariato, associazioni di autismo ed handicap. “Quest’anno abbiamo scelto di devolvere ciò che riusciremo a racimolare alla Croce Rossa di Canelli per collaborare nell’acquisto di un ventilatore polmonare da applicare sull’ambulanza ha detto Mattia Casarone Questo utile e importantissimo strumento verrà installato sull’ambulanza che, tra l’altro, sarà la stessa che presenzierà in futuro alle gare di rally in zona”.

Un apparecchio, dunque, che va oltre alle possibili situazioni d’emergenza quotidiane ma anche di prevenzione durante gli eventi sportivi come, appunto, le gare di rally dove l’ambulanza è sempre presente per garantire ancora più sicurezza ai protagonisti e non solo.

Christian Basini

Online la pagina con le informazioni sul Rally del Grignolino

grignolino

Con l’avvicinarsi della data di svolgimento del 3° “Ronde Colli del Grignolino” che si terrà il 21 e 22 novembre 2015, abbiamo attivato la relativa pagina contenente tutte le informazioni.

Ecco tutte le informazioni sul Rally Race 2015

race

Si avvicina la data di partenza del 4° Rally Race – Trofeo città di Stradella 2015, ecco quindi aggiornata la relativa pagina con tutte le informazioni:

Copyright 2008-2012 VM MotorTeam - P.I. 02335560062 - All rights reserved