NOTA Informativa! Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policyCliccando il pulsante APPROVO, acconsenti all’uso dei cookie e la navigazione del sito.

Comunicati Stampa 2014

   

Motton - Dorato (Foto di Marco Lazzarino)

Motton - Dorato (Foto di Marco Lazzarino)

Il secondo giro di prove ha regalato molti colpi di scena che non hanno scalfino la leadership del ligure Manuel Villa, in coppia con Fabio Ceschino, che continuano ad occupare il primo gradino del podio provvisorio. Alle loro spalle un errore sul quindi tratto cronometrato ha fatto scivolare Marco Strata al terzo posto assoluto, preceduto dalla piccola Renault Clio A7 di Matteo Giordano e Manuela Siragusa. Tra i moncalvesi Mario Motton (Renault Clio R3C) precede Damiano Chiesa (Renault Clio S16) ed Andrea Acuto (Citroen DS3 R3T). In A5, a cui è abbinato il trofeo Federico Zanotti, è al comando Vincenzo Torchio che precede di 11.9 Gaudio – Botto e di 46.5 Piscionieri – Grosso.

PS 4 – MONCALVO Il secondo passaggio sulla prova di Moncalvo ha visto di nuovo staccare il miglior tempo a Manuel Villa che ha preceduto Strata – Garbero (N4) di 0.7 e di 2.9 Giordano – Siragusa (A7). Ritiro, invece, per l’outsider che stava occupando la quarta posizione assoluta: Roberto Iemmola e Michele Trimigno sono stati costretti a consegnare la tabella per un problema meccanico alla loro Peugeot 106 A6 Tra i moncalvesi ha di nuovo primeggiato Mario Motton che ha preceduto Damiano Chiesa ed Andrea Acuto consolidando il suo primato. L’equipaggio numero 95 non ha preso il via su questo tratto cronometrato mentre quattro sono stati i ritiri (Iemmola, come già detto, Franco, Ferrando e Treves). PS 5 – NUOVO CICOT Villa – Ceschino continuano ad inanellare i migliori tempi mentre Strata – Garbero, su questo tratto cronometrato, hanno lasciato ben quarantadue secondi sulle strade di Frinco perdendo così importanti posizioni nella classifica assoluta a causa di un piccolo errore commesso a metà prova. Il secondo tempo sulla prova speciale 5 è stato fatto segnare da Matteo Giordano che ha fermato il cronometra a 4.24.9, otto secondi in più rispetto al pilota ligure in gara con una Fiat Punto S2000. Terzo posto per Claudio Marenco, in coppia con Arianna Ravano, che hanno chiuso con un ritardo di 8.7 Tre sono stati gli equipaggi a ritirarsi su questa prova: Zappettini – Figari (A6), Canonici – Sucato (A5) e Barbieri – Rossi (N1). PS 6 – GRAZZANO BADOGLIO L’ultima prova di questo secondo giro di tratti cronometrati è stata vinta da Marco Strata, in coppia con Ylenia Garbero, che hanno preceduto di 1.3 Villa – Ceschino e di 11.1 Chiesa - Bollito e Marenco – Ravano che hanno staccato lo stesso tempo. Un solo ritiro su questa prova, quello di Gianbernardino – Barla (N2). Al termine del secondo giro la top ten è così composta: 1 Villa – Ceschino      22.02.6 2 Giordano – Siragusa + 42.3 3 Strata – Garbero      + 45.5 4 Tinaburri – Maga+ 56.9 5 Marenco – Ravano + 1.05.8 6 Motton – Dorato + 1.12.8 7 Chiesa – Bollito + 1.14.3 8 Tarantino – Fraschia + 1.22.5 9 Fornara – Nicastri + 1.42.1 10 Cocino – Oldano + 1.42.7 Quando la manifestazione ha superato la metà, al comando delle vetture storiche troviamo Armando Defilippi con alle note Luca Bassignana (Opel Kadett GTE) che precedono nell’ordine Risso – Barale (Chrysler Sunbeam) e Guy – Angelillo (Ford Escort).

VM Motor Team

Via Sandro Camasio nr.8

15048 - Valenza (AL)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici su:    

.